COSTRUZIONE DI UNA AUTOBLINDO  SD-KFZ 234 / 3  
Modellista: Giacomo Pacenti



- 
Con il termine SD-KFZ (sonder kraft fahr zeug ) si indica una serie di autoblindo pesanti usate dall’ esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale.

Il puma , cosi’ come venne chiamato fu costruito in quattro varianti che differivano tra loro per l’armamento montato sulla torretta.
La 1,2,3,4: la versione di cui tratta l’ articolo e’ la n 3 che montava un obice da 75 mm su torretta aperta.
Il mezzo, nato per sostituire il precedente sd-kfz 231, vantava una mobilita’ ed una blindatura di gran lunga migliore del predecessore ed aveva la possibilita’ di muoversi agilmente in entrambi i sensi grazie al doppio posto di guida situato sia davanti che dietro.
In posizione opposta poteva raggiungere i 90 km/h su strada e poteva muoversi agilmente a 30 km/h fuoristrada potendo appoggiare cosi’ da vicino le truppe di terra. Dimensioni e caratteristiche tecniche:
lunghezza 6.00 m solo carrozzeria
larghezza 2.33 m
altezza 2.38 m
motore diesel da 210 hp raffreddato ad aria
sospensione a balestra su otto ruote motrici
autonomia in condizioni normali di 1000 km
Il modello:
il modello si riferisce al kit italeri 1/72, come si puo’ vedere dalla foto della scatola. E’ essenzialmente un modello pensato per i war games e quindi molto basico. Basti pensare che viene fornita la possibilita’ di montare il kit eliminando moltissimi pezzi riducendo il tutto allo chassis e agli assi delle ruote.
Ho scelto invece di dettagliare l’interno autocostruendo quasi tutto :
posti guida, vano portamunizioni, sedute per gli armieri, motore e quant’altro e’ possibile vedere in foto.
All’esterno ho rifatto le piastre sulle quali sono saldati i golfari, le marmitte, tutte le saldature lungo i perimetri delle piastre blindate, e’ stato aperto il portello davanti ed il portellino per guida dietro.
Anche la struttura dell’obice ha avuto il suo dettaglio in quanto quello fornito dal kit e’ molto semplice.
Inferiormente ho lavorato sui mozzi delle ruote tagliando e riposizionando le stesse ed aggiungendo i tiranti dello sterzo a tutti gli assi .
Il tutto e’ stato coperto quasi completamente con una miscela di terra setacciata e vinavil per simulare il fango incrostato.
Poi tutto e’ stato verniciato con varie tonalita’ di marrone e sabbia.
Tutta la carrozzeria dell’ autoblindo e’ stata verniciata ad aerografo , a questa fase e’ seguito l’ invecchiamento che come al solito si ottiene con vari passaggi di washing lumeggiature e applicazioni di ruggine.
La basetta e’ un semplice coperchio ricoperto di terra e vinavil opportunatmente colorata con colori di tonalita’ diverse.

--------

 



 
  
 



 
 
    

     

AMC Associazione Modellisti Chiaravallesi Piazza Pertini, 4/A - 60033 Chiaravalle (AN) C.F. 93099250420